0

Francesco Barbi – blog | Io sono libero?

Esperimenti di scrittura, 1.3

Qui sotto lo schema di stesura del racconto (dal titolo provvisorio Il confidente) che ho intenzione di scrivere nei prossimi giorni e che include alcune delle idee generate nei due post Esperimenti di scrittura 1.1 e Esperimenti di scrittura 1.2. Il protagonista non sarà la Alexis del primo post della serie, bensì Wilfred Myer; l’ambientazione sarà quella di Marchi indelebili. Sorvolo sulla funzione di questo capitolo-racconto all’interno del romanzo, visto che ciascun capitolo ha comunque da essere un racconto a sé stante. In sostanza ho riportato qui sotto e reso un po’ più accessibili gli appunti che ho buttato giù sul mio quadernetto. Queste sono 2 delle 4 pagine di annotazioni:

Scema racconto - Il confidente

NOTE GENERALI su STILE, TRAMA (situazione iniziale) e AMBIENTAZIONE:

Presente, terza persona con focalizzazione profonda e salda sul protagonista, abbondanza di pensieri (il protagonista è “disturbato”, sulla soglia della pazzia, spesso parla da solo).
Dichiarato, o forse sarebbe meglio dire classificato, dal test DNAR-21-11 come Non-Adeguato, da qualche tempo è entrato a far parte della categoria dei “tabula rasa”, per cui non ha più ricordi personali antecedenti l’intervento. Presta servizio presso lo stabilimento Broadmoor, oltre i cancelli sulla Motorvia 33, non ha scambi quasi con nessuno e la sua condizione sociale, come stabilito dal Protocollo NA-07, gli impone l’obbligo di 3 donazioni da effettuarsi nell’arco dei primi 10 anni di servizio. Non è strano che, come molti altri nella sua situazione, faccia uso di una certa droga… Da un paio di mesi, da quando ha fatto la sua prima donazione (un rene), incontra l’uomo coi baffi, conosciuto al Centro Trapianti e unica persona con cui comunica.
Per scene: tutto, o quasi, mostrato; l’infodump aggirato attraverso i pensieri e le battute del protagonista, che commenta la sua realtà ad alta voce in una forma estrema di bisogno di comunicazione. Lunghezza prevista tra le 10000 e le 15000 battute (6-7 cartelle).

SCENE/LOCAZIONI:

  1. Wilfred si sveglia a fatica, la sera prima ha fatto uso di desomorfina, si prepara ad andare al lavoro. Rischia di fare tardi per la corriera (o il metrò?).
  2. Sulla corriera. Wilfred osserva il paesaggio suburbano circostante degradato, pensa all’uomo coi baffi e ai richiami che ha avuto di recente sul lavoro. Deve fare attenzione, sta rischiando grosso. E deve ricordarsi di nascondere bene la mano destra e le macchie nere sulle braccia.
  3. Al lavoro. Questa settimana è alle “stalle”, a spalare letame per la bioconversione energetica. Timbra il cartellino e indossa la tenuta da lavoro.
  4. Di ritorno, sulla corriera. Assillato dal pensiero che è stato liquidato. Dalle parole del Sovrintendente che gli rimbombano in testa.
  5. A casa. Si inietta una dose di desomorfina. Perde conoscenza. Quando si riprende incontra l’uomo coi baffi.

Qualche immagine che possa alludere, suggerire, aiutare a “vedere” locazioni e atmosfere di “fantascienza retrò″ in cui potrebbe svolgersi il racconto (cliccare per ingrandire):

strada noir

broadmoor entrancestalle 2

ANNOTAZIONI varie ed eventuali:

  • La mente mente incredibilmente. E incondizionatamente.
  • Il protagonista tiene in casa e cura una piccola piantina di… ?
  • Il protagonista ha una sveglia dei primi del novecento. <<Il tempo… è più vero questo o quello che misura il mio corpo?>>

Non ho ancora iniziato la stesura. Chi avesse suggerimenti o idee da aggiungere allo schema, o volesse addirittura cimentarsi nella scrittura del racconto, è il benvenuto…

There are 5 Comments to "Esperimenti di scrittura, 1.3"

  • Alice scrive:

    Mi è venuta voglia di scriverlo davvero il racconto con questo schema ma, emh, meglio di no va che sono una frana! Ho provato a iniziare ma mi sono subito cascate le braccia :-( comunque molto interessante davvero!

  • Psicomama scrive:

    La piantina di basilico!
    Poi le riflessioni, questo l’istinto.

  • Francesco Barbi scrive:

    @Alice: Be’, intanto hai sentito la voglia di scrivere… :)

    @Psicomama: E basilico sia.

  • Psicomama scrive:

    Meno a caldo:
    Ho ripiegato sul vitale e sul basilico perché pensare di nuovo a quella terribile droga mi dà i brividi.
    Molto stuzzicante sbirciare ancora dietro le quinte e seguire il processo creativo (dal post scorso).
    Interessante il dialogo interiore, sia come espediente letterario, sia verosimile come sbocco della solitudine e dell’autoriferimento.
    La mente mente inesorabilmente, sì, ma il cuore sparge i segni del vero. Se la mente si sospende e prova a raccogliere quei segni e dare loro un senso esce un buon pensiero.
    O un buon racconto! ;-)

  • [...] Esperimenti di scrittura, 1.3 [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Per orientarsi

Pagine

  • Categorie

  • Articoli recenti

  • Commenti recenti

  • Archivi

  • Tags

  • Meta

  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e dunque non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
    Se un'immagine o altro pubblicato in questo blog dovesse in qualche modo violare le leggi del copyright, siete pregati di farmelo sapere tramite e-mail e io provvederò a rimuovere l'elemento o gli elementi in questione.

    Creative Commons License
    Questa opera è distribuita con Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.